venerdì 18 aprile 2014

#5GIORNIA5STELLE

Puntata 18 Aprile


"5 giorni a 5 stelle" è il notiziario del Movimento 5 Stelle che racconta tutte le attività parlamentari dei portavoce a Cinque Stelle mandati dai cittadini nelle istituzioni, alla Camera e al Senato. Ecco la nuova puntata, del 18 Aprile 2014, per sapere cosa fanno i Cinque Stelle nella scatoletta di tonno, senza dar troppo retta a giornali e televisioni ma informandosi direttamente alla fonte.







Per il Consiglio di Presidenza del Senato il Movimento 5 Stelle ha avuto atteggiamenti "deplorevoli".

Siamo deplorevoli perchè vogliamo chiudere Equitalia, il braccio armato dell'Agenzia delle Entrate voluta dal partito unico Forza Italia-PD che non ha mai perseguito i veri grandi evasori.

Siamo deplorevoli perchè abbiamo alzato la testa contro l'inciucio Pd-Forza Italia sul voto di scambio che ha previsto un vergognoso abbassamento delle pene che non manderà in carcere i politici collusi con le mafie e non impedirà la loro rielezione a vita!

Siamo deplorevoli perchè, come Peppino Impastato pensiamo che...la mafia è una montagna di merda

Siamo deplorevoli perché pensiamo tutto il male possibile di Andreotti e la loggia P2

Siamo deplorevoli perchè abbiamo smascherato tutti gli inciuci Pd-Forza Italia.

Siamo deplorevoli perchè abbiamo proposto il voto palese e cacciato Berlusconi dal Senato

Siamo deplorevoli perchè non vogliamo che un condannato espulso dal Senato parli con il Presidente della Repubblica

Siamo deplorevoli perchè non vogliamo i condannati in Parlamento

Siamo deplorevoli perchè chiedevamo il ritiro del passaporto diplomatico a Dell'Utri

Siamo deplorevoli perchè vogliamo il rispetto degli esiti referendari

Siamo deplorevoli perchè rispettiamo gli impegni con gli elettori

Siamo deplorevoli perchè vogliamo che siano i cittadini a decidere e non i partiti

Siamo deplorevoli perchè ci siamo opposti al Documento Economico Finanziario di Renzi che altro non è che una squallida manovra elettorale.

Siamo deplorevoli, perchè abbiamo chiesto di sforare il Patto di Stabilità per investire in scuole, ospedali, sicurezza, mentre Renzi lo vuol fare per trovare qualche spicciolo per le sue elemosine in cambio di voti.

Siamo deplorevoli perchè sulle nomine nelle società partecipate: non vogliamo promuovere il rinviato a giudizio Moretti da Trenitalia a Finmeccanica, la Marcegaglia degli inceneritori e delle inchieste di famiglia a Eni e tanti altri soliti noti pieni di conflitti d'interessi.

Siamo deplorevoli perchè ci siamo opposti a 7,5 miliardi di euro regalati alle banche!

Siamo deplorevoli perchè siamo contro la lobby del gioco d'azzardo e i loro amici nei partiti!

Siamo deplorevoli perchè favorevoli a "Rifiuti Zero" e contro la lobby degli inceneritori e discariche

Siamo deplorevoli perchè abbiamo fatto desecretare le deposizioni sulla Terra dei Fuochi

Siamo deplorevoli perchè abbiamo rinunciato a 42 milioni di euro di finanziamento ai partiti e restituito alle piccole imprese 3,5 milioni di euro dai nostri stipendi e diarie!

Siamo deplorevoli, perchè siamo il Movimento 5 Stelle, l'unica vera opposizione a questo sistema marcio che ha affondato l'Italia!

Per tutti questi motivi, e chissà per quanti altri, forse hanno ragione: #siamodeplorevoli

GIOVEDI' 8 MAGGIO 2014 ALLE ORE 20,30 - CDQ N.3

INCONTRO PUBBLICO

M5S Schio incontra i cittadini per presentare i candidati alle elezioni comunali 2014 ed ascoltare, conoscere e trovare assieme le soluzioni ai problemi del territorio.



Cassaintegrati e disoccupati come scrutatori

Amministrative Schio. Cassaintegrati e disoccupati come scrutatori. Lo chiede il Movimento 5 Stelle

(Fonte: Thieneonline)
Amministrative Schio. Cassaintegrati e disoccupati come scrutatori. Lo chiede il Movimento 5 Stelle
Cassaintegrati e disoccupati come scrutatori ai seggi. La prima buona azione del Movimento 5 Stelle in campagna elettorale è arrivata sul tavolo del Sindaco uscente Luigi Dalla Via. Marco Vantin, il candidato Sindaco grillino, ha infatti depositato la richiesta di privilegiare i lavoratori in difficoltà al momento di stabilire chi saranno gli scrutatori alle amministrative del prossimo 25 maggio. ‘Ho chiesto di dare precedenza, nei limiti della legge, ad alcune categorie specifiche al momento di scegliere chi saranno gli scrutatori – ha spiegato Vantin – e ho evidenziato come primarie della nomina le persone disoccupate, in cassa integrazione, sostenute grazie ad ammortizzatori sociali o che soffrono di disagio economico certificato’.

Il piccolo compenso previsto per legge a chi si occupa durante le elezioni di scrutinare i voti andrebbe così a chi ne ha effettivamente bisogno e in tempi di crisi si sa che anche 200 euro tornano comodi. ‘Con questo piccolo stratagemma – ha concluso Vantin – cerchiamo di rendere più equa possibile la distribuzione del reddito tra tutti i cittadini del nostro Comune’.
Prosegue intanto a pieno ritmo la campagna elettorale del Movimento 5 Stelle, che incontrerà i cittadini di Schio in 3 serate sia per presentare i suoi candidati alle elezioni comunali sia per ascoltare, conoscere e trovare insieme soluzioni ai problemi del territorio.
Gli incontri pubblici saranno giovedì 18 aprile al Rustico Pettinà, giovedì 8 maggio al Centro Civico di Quartiere n. 3, e giovedì 15 maggio alle ex Scuole Elementari di via Camin. Tutti gli incontri inizieranno alle 20.30.
Sabato 3 maggio alle 20.30 a Palazzo Toaldi Capra invece, alla presenza di qualche parlamentare e candidato sindaco locale, il Movimento di Beppe Grillo presenterà i suoi Candidati alle elezioni Europee.

A.Bia.