giovedì 19 febbraio 2015

AMBIENTE E SALUTE TOUR

BANCHETTO SABATO 21 Febbraio

dalle ore 9,30 alle 12,00


Sabato 21 Febbraio dalle ore 9,30 alle ore 12,30 gli attivisti del M5S Schio saranno presenti con un Gazebo in Piazza A.Rossi di Schio (Fronte Duomo).

-Per presentare il tour ambiente e salute.
-potrete inoltre venire a chiedere informazioni e comunicarci eventuali problematiche del  territorio.
 
 
Commissioni Consiliari

                             PROSSIMI APPUNTAMENTI 

 Commissione Consiliare Permanente 3^ Servizi Tecnici -  Urbanistica e Ambiente

-Lunedì 23  febbraio ore 18.30 - presso la sede Comunale in sala Eberle

 1. Presentazione del progetto nuovo sistema di raccolta rifiuti con applicazione della tariffa puntuale.

2. Varie ed eventuali.

martedì 17 febbraio 2015

Sensibilità Chimica Multipla: che cos'è



La Sensibilità Chimica Multipla (MCS) è una malattia che pochi conoscono e che la maggior parte dei medici riconosce con difficoltà. La malattia si caratterizza infatti per una serie di sintomi differenti, che possono colpire ogni organo, e le sue manifestazioni sono estremamente differenti da persona a persona e infatti il nome stesso dato alla patologie è piuttosto generico. I sintomi più frequenti, ed altamente lesivi della qualità della vita del paziente, fino all’invalidità, sono quelli di tipo allergico come difficoltà respiratoria, nausea, emicrania, dermatiti da contatto, vertigini, ipersensibilità agli odori e manifestazioni, talvolta anche gravi a livello neurologico, come sdoppiamento della personalità e amnesia.
Con il tempo, soprattutto se l’esposizione alla sostanza continua, la malattia produce nell’organismo effetti irreversibili e può portare addirittura allo sviluppo del cancro, di malattie autoimmuni e all’ictus.
Proprio la presenza dei sintomi neurologici, accompagnata dal fatto che nei pazienti non venivano riscontrate allergia, ha per molto tempo indotto a indirizzare queste persone verso cure psichiatriche ma solo in alcuni casi trattamenti con gli antidepressivi hanno dato buoni risultati. Oltre alla varietà dei sintomi e della loro gravità a rendere più difficile la diagnosi – e anche a rendere assai difficile una vita normale – è il fatto che a causarli possono essere sostanze molto differenti tra loro e di uso estremamente comune come la candeggina, detergenti, profumi, saponi, pesticidi e prodotti da giardino, ma anche gas di scarico, micropolveri e campi elettromagnetici accentuati. Per molti pazienti diventa difficile trovare anche un ambiente adeguato in cui vivere poiché l’installazione di un ripetitore telefonico, la presenza di un benzinaio o di molto traffico o di altre comuni attività commerciali vicine può rendere la vita insopportabile.
Spesso i sitomi si accompagna a stati ansiosi e depressioni,  ma è difficile ancora stabilire se questi facciano veramente parte della malattia o siano piuttosto una conseguenza del timore continuo di entrare in contatto con le sostanze e la difficoltà a condurre una vita normale. Attualmente l’ipotesi tenuta in maggior considerazione, scartata ormai quella che si tratti di un problema di tipo psichiatrico, è che  la malattia sia causata da una ridotta capacità di metabolizzazione delle sostanze xenobiotiche a causa di una carenza genetica o della rottura dei meccanismi enzimatici di metabolizzazione a seguito della esposizione tossica.
Attualmente la patologia non è inserita tra quelle riconosciute come esenti dal nostro sistema sanitario nazionale tuttavia alcune regioni - per l'esattezza Toscana, Emilia Romagna e Abruzzo - grazie all'autonomia in materia, hanno dato alla malattia questo riconoscimento.
Vista la grande difficoltà nel diagnosticare la malattia e la recente considerazione che le è stata data è molto difficile fare una stima della sua reale presenza nella popolazione. Gli esperti italiani, tra cui va certamente annoverato il prof. Giuseppe Genovesi medico specialista in endocrinologia, psichiatria e immunologia e ricercatore presso il Policlinico Umberto I di Roma, uno tra i primi a studiare la patologia , è che in Italia le persone affette da sensibilità chimica multipla siano circa 1 milione ma che solo quindicimila, circa l'uno virgola cinque per cento del totale, sappiano di esserne affetti.
Altri specialisti che in Italia si sono particolarmente distinti negli studi su questa malattia sono il prof. Alessio e il Prof. R. Lucchini degli Spedali Riuniti di Brescia, il Prof. Tirelli, direttore del Centro Oncologico di Aviano, il dott. Cipolla dell’Ospedale S.Orsola Malpighi di Bologna, il Prof. Carrer dell’Università di Milano, il dott. Arcangeli e il dott. Rossi dell’Ospedale Careggi di Firenze.

Fonte:Osservatoriomalattierare.

lunedì 16 febbraio 2015

PROPOSTA ORDINE DEL GIORNO - "MALATTIA SENSIBILITA' CHIMICA MULTIPLA (MCS)"

(APPROVATA C.C. DEL 16/02/2015)



 



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
MoVimento Cinque Stelle Schio
Schio, 21/01/2015
Al Signor Presidente del Consiglio Comunale di Schio
Al Signor Sindaco del Comune di Schio
 
 
PROPOSTA ORDINE DEL GIORNO
( Ai sensi dell'articolo 30 del R.f.C.C.)
 
 
OGGETTO: Malattia Sensibilità chimica multipla (MCS)
 
 Premesso che:
 
1.      Il Consiglio Regionale del Veneto nella 147ª Seduta pubblica il giorno Martedì 5 marzo 2013 con la Deliberazione legislativa n. 2 avente per oggetto il “DISEGNO DI LEGGE RELATIVO A “NORME DI SEMPLIFICAZIONE IN MATERIA DI IGIENE, MEDICINA DEL LAVORO, SANITÀ PUBBLICA E ALTRE DISPOSIZIONI PER IL SETTORE SANITARIO” (Progetto di legge n. 199) nell’Art. 12 ha previsto il “Riconoscimento della sensibilità chimica multipla quale patologia rara”;
2.      L' art. 12 prevede delle iniziative per la diagnosi e la cura;
3.      La Regione riconosce la sensibilità chimica multipla quale patologia rara;
4.      Entro sessanta giorni dall’entrata in vigore della citata legge, la Giunta regionale, su  proposta dell’assessore regionale competente in materia di sanità, individua:
a)        la sede del centro di riferimento per la cura della sensibilità chimica multipla;
b)        gli ulteriori presidi destinati alla diagnosi e cura della sensibilità chimica multipla;
c)        la dotazione organica e le risorse finanziarie necessarie al funzionamento dei presidi di cui alla lettera b);
d)       i criteri per l’esenzione dal ticket per la diagnosi della sensibilità chimica multipla e le terapie per la cura della stessa;
 
Considerato che:
 
dalla pubblicazione nel B.U.R n°27 del 22 Marzo 2013 sono trascorsi ben 22 mesi ossia oltre dieci volte i termini di legge, per cui si ribadisce l'urgenza degli interventi programmati, facendo anche rilevare che ad oggi non si ha notizia che ci si stia adoperando nella direzione indicata dalla legge;
 
Si rileva che:
·         i pazienti affetti da M.C.S. presentano un’ipersensibilità olfattiva, chiamata Iperosmia, che  aumenta centinaia di volte le loro capacità olfattive, per cui sarebbe deleterio per la loro salute se venissero visitati, fatti oggetto di colloqui, prelievi, esami, test, presso una struttura che non abbia un percorso “dedicato” e “bonificato”, o che sia in agglomerati urbani molto trafficati e cementificati.
·         I malati di M.C.S. , infatti, sono costretti a vivere isolati nella propria abitazione, spesso  in una sola stanza  bonificata, non potendo stare in altri ambienti.
 
 
SI IMPEGNA SINDACO E GIUNTA
 
di farsi interprete nei Confronti del Presidente della Giunta Regionale del Veneto e presso gli organismi competenti di attivare, in tempi brevi, tutte le procedure necessarie per l'applicazione della legge indicata in premessa al fine di dare opportuna assistenza alle persone sofferenti della malattia indicata, presenti anche nella provincia di Vicenza.
 
  
 
Grazie dell'attenzione e distinti saluti
 
            Gruppo Consiliare MoVimento Cinque Stelle Schio
Consigliere Marco Vantin
 


venerdì 13 febbraio 2015

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE

                                        16-02-2015 ore 18.30



 Siete tutti invitati ad assistere al consiglio Comunale

 Qui di seguito Ordine Del Giorno:


  1.COMUNICAZIONI DEL SINDACO.

  2.COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE.

  3.SURROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE PAOLA MASO.

  4.SURROGAZIONE DI UN COMPONENTE DELLA COMMISSIONE CONSILIARE 
     PERMANENTE 1^ - AFFARI GENERALI.

  5.SURROGAZIONE DI UN COMPONENTE DELLA COMMISSIONE CONSILIARE   
     PERMANENTE 4^ - SERVIZI SOCIALI E SANITARI.

  6.APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA DEL 15 DICEMBRE 2014.

  7.COMUNICAZIONE DELIBERAZIONI DI GIUNTA COMUNALE N. 325 DEL 14.11.2014,
     N. 357 DEL 05.12.2014, N. 358 DEL 05.12.2014 E N. 385 DEL 30.12.2014.
     
  8. COMUNICAZIONE DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE RELATIVA AL 
      PRELEVAMENTO DAL FONDO DI RISERVA - ESERCIZIO 2014.

  9. ACCENSIONE DI MUTUO DA PARTE DELLA SOCIETA' PASUBIO GROUP SPA CON     
      L'ISTITUTO DI CREDITO BANCA UNICREDIT DI VERONA. IMPEGNO   DEL         
      COMUNE DI SCHIO A MANTENERE IL CONTROLLO DIRETTO ED INDIRETTO DELLA
      SOCIETA' PARTECIPATA, SALVO PREVENTIVO ASSENSO DELL'ISTITUTO DI
      CREDITO MEDESIMO.

10. CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA PER L'ESPLETAMENTO DEI PROCEDIMENTI
      DI GARA.  APPROVAZIONE DELL'ACCORDO CONSORTILE PER L'ISTITUZIONE         
      DELLA   CENTRALE UNICA   DI  COMMITTENZA, PREVISTA DALL'ART. 33, COMMA 
      3-BIS, DEL DECRETO LEGISLATIVO DEL 12 APRILE 2006 N. 163 E S.M.I., CON IL
      COMUNE DI SCHIO.

 11.ACQUISIZIONE GRATUITA AL DEMANIO COMUNALE DELLA STRADA DALLA  
      CONTRADA ROSSI ALLA BUSA DEL NOVEGNO, AI SENSI DELL'ART. 31 - COMMI 21 
      E 22 DELLA LEGGE 448/1998.

 12.ACQUISIZIONE  LOT TO DI EDILIZIA CONVENZIONATA NEL PIANO DI  
      LOTTIZZAZIONE “PER 1” IN VIA PISTA DEI VENETI.

 13.PROT.  3419 - PROPOSTA DI ORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIERE COMUNALE  
     VANTIN "MOVIMENTO CINQUE STELLE SCHIO" - MALATTIA SENSIBILITA'     
     CHIMICA MULTIPLA (MCS).








 

sabato 31 gennaio 2015

Solidarietà ai lavoratori Campagnolo


M5S: solidarietà ai lavoratori Campagnolo e tanta rabbia verso Governo e Regione

 




ArticleImage
Il Senatore del Movimento 5 Stelle, Enrico Cappelletti, e Jacopo Berti, candidato presidente alla Regione Veneto per il M5S, esprimono solidarietà ai lavoratori della CampagnoloVorremmo esprimere tutta la nostra solidarietà ai lavoratori della Campagnolo, in mobilitazione per la difesa del loro posto di lavoro. Ma vorremmo esprimere anche tanta rabbia, perché né dal Governo né dalla Regione viene fatto nulla per contrastare questa costante emorragia d'imprese, vere e proprie eccellenze del made in italy, che continuano a delocalizzare all'estero. 
   
Nulla viene fatto per proteggere e promuovere il “made in Italy”. Nulla in termini di riduzione sostanziale del cuneo fiscale. Nulla sotto forma di incentivi agli investimenti. Nulla per rimettere in moto la giustizia civile, che non consente neppure di riscuotere un credito commerciale. Nulla sul fronte della promozione dei segmenti economici a maggiore potenzialità, come quello tecnologico e della sostenibilità. L'Irap potrebbe essere eliminata in 24 ore: basterebbe convertire i finanziamenti a pioggia in riduzioni fiscali, come suggerito da Confindustria. Ma non viene fatto per non dover rinunciare alle proprie clientele. Al massimo ci si strappa le vesti ad ogni annuncio di crisi o di riorganizzazione aziendale.Il Movimento 5 stelle – pur dall'opposizione - ha ottenuto che le imprese che delocalizzano debbano restituire i contributi statali incassati. E che le cartelle esattoriali possano essere compensate, nel caso in cui si vantino crediti nei confronti della pubblica amministrazione. I Parlamentari del M5S versano perfino mezzo stipendio in un fondo di garanzia per le PMI, spina dorsale della nostra economia. Certo é un gesto simbolico, ma se venisse fatto anche dagli altri 850 parlamentari, darebbe al paese un segnale di speranza molto positivo, che tuttavia non verrà mai.
Chiederemo al Ministro – una volta ancora - di intervenire con misure ben più efficaci ed urgenti di quelle messe in atto fino ad ora. Non possiamo e non vogliamo rassegnarci a questa continua perdita di posti di lavoro.

Fonte: http://www.schiothienepiu.com

venerdì 30 gennaio 2015

Commissioni Consiliari

                             PROSSIMI APPUNTAMENTI 

 Commissione Consiliare Permanente 1^ - Affari Generali

- Mercoledì  4 febbraio 2015 ore 18.30 presso la sede Comunale in sala Eberle


Commissione Consiliare Permanente 3^ Servizi Tecnici -  Urbanistica e Ambiente

- Giovedì 5 febbraio ore 18.30 - Palazzo Molin

 

Commissione consiliare Permanente 4^

- Giovedì 5 febbraio 2015 ore 18.30 presso sala Eberle

 

Commissione Consiliare Permanente 1^ -Affari Generali e 3^ Servizi Tecnici  in seduta congiunta per

                                 Venerdì 6 febbraio 2015 - ore 18.30.

                  Sala riunioni settore 4 - Lavori pubblici. Via Pasini n.76